Steno FERLUGA   Ricerca   Didattica   Cultura   Cicap   Vita   Società   Arte   Natura   Internet   

Zeta Andromedae



Zeta Andromedae è la prima stella per la quale finora è stato possibile osservare direttamente la rotazione (con un periodo di 18 giorni), tramite l'interferometro CHARA sul Monte Wilson in California, nel 2016. Questo strumento corrisponde a un fantascientifico telescopio con 330 metri d'apertura.

Le osservazioni interferometriche mostrano una forma leggermente ovale dovuta alla rotazione, nonché l'evidente presenza di ampie macchie stellari con un forte contrasto di luminosità (ovvero di temperatura superficiale). Quest'attività, analogamente alle macchie solari - portare il mouse sull'immagine! - è prodotta dal campo magnetico.

La stella Zeta Andromedae è una gigante di tipo K, circa 16 volte più grande del Sole, che ha una temperatura media di 4600 gradi ed è lontana 180 anni-luce. Lo schiacciamento polare è prodotto dalla velocià di rotazione superficiale, la quale è 20 volte maggiore di quella del Sole.

Altre animazioni